Crea sito

Rispondere all'amore si può!

La vocazione è dono della carita’ di dio

“Dio chiama sempre, ma tante volte noi non ascoltiamo. Siamo distratti da molte cose, da altre voci più superficiali; e poi abbiamo paura di ascoltare la voce del Signore, perché pensiamo che possa toglierci la nostra libertà. In realtà ognuno di noi è frutto dell'amore: certamente, l'amore dei genitori, ma, più profondamente, l'amore di Dio. Dice la Bibbia: se anche tua madre non ti volesse, io ti voglio, perché ti conosco e ti amo. Nel momento in cui mi rendo conto di questo, la mia vita cambia: diventa una risposta a questo amore, più grande di ogni altro, e così si realizza pienamente la mia libertà". (Benedetto XVI)


L’AMORE ci chiama!
L’AMORE ci fa responsabili!

"Responsabilità significa alla lettera capacità di risposta. Persona responsabile è la persona che ha anzitutto la libertà (e l’onestà) di riconoscere quanto ha ricevuto, al punto di sentirsi chiamato a condividere tale dono. Più forte è la gratitudine per il dono ricevuto, più generosa e gratuita sarà poi la decisione di offrirsi in dono. Nulla come l’amore rende responsabili. Chi è responsabile, è attento alla vita, ai continui appelli che l’esistenza gli rivolge: la vita parla, infatti se c’è un cuore che ascolta... Per questo la persona responsabile si affida ed è affidabile: si fida così tanto di Dio che si fida anche degli altri. Per questo si può far conto su di lei. La nostra fedeltà è espressione di responsabilità. Noi infatti siamo stati resi capaci, per grazia, di rispondere all’Amore con tutta la nostra vita" (p. Amedeo Cencini)


L’AMORE si fa dono sempre!

"Io sono un buon cristiano, tutte le domeniche, dalle 11 a mezzogiorno vado a Messa e faccio questo, faccio questo… Come se fosse una collezione. Ma la vita cristiana non è un collage di cose. È una totalità armonica, armoniosa, e la fa lo Spirito Santo! Rinnova tutto: rinnova il nostro cuore, la nostra vita e ci fa vivere in uno stile diverso, ma in uno stile che prende la totalità della vita. Non si può essere cristiano a pezzi, part-time. Il cristiano part-time non va! Tutto, la totalità, a tempo pieno" (Papa Francesco).>


Il piu’ piccolo di tutti i semi

Possiamo definire la vocazione come un granellino di senape, il più piccolo di tutti i semi. Proprio per la sua piccolezza spesso non suscita in te un consenso immediato, è soffocato da altre attese e progetti, non è preso sul serio, forse addirittura è preso in giro o lo vedi come fosse un seme d’infelicità. Proprio perché così fragile ha bisogno di molta attenzione, occorre che coltivi, occorre che custodisci questo piccolo seme ma tanto tenace che cerca di farsi spazio ma che rispetta la tua libertà, infatti ha una sua azione discreta che non si impone. Gesù ti dice però nello stesso brano che: ”una volta cresciuto, è più grande di tutti” (Mt 13,32), è dunque un seme piccolissimo cha ha bisogno di molta cura per maturare, ma poi crescendo per la grazia che agisce in esso ti dona il coraggio di deciderti, di avvertire una attrazione che è più forte di ogni altra possibilità. È infatti il più piccolo è insieme il più grande fra tutti i semi.

Spesso si dice: “Dio chiama alla vita religiosa coloro che sono portati per essere dei consacrati”.

Niente di più sbagliato, Dio non ti chiama perché sei bravo e capace, ma ti chiama per realizzare la verità della tua vita facendoti un dono, senza interessi! Di questo dono devi però fare esperienza e questa deve diventare sapienza, cioè qualcosa di stabile e definitivo, dunque non più una sensazione o un entusiasmo passeggero, ma un cambiamento radicale della tua vita, di mentalità, di coscienza, di sensibilità, arrivando a quella maturità per operare una scelta, affinché il tuo interesse diventi un amore.

Perciò per tutti i giovani:

"Non sprecate la vita e il tempo, lasciatevi interpellare dalla possibilità di maturare una risposta positiva all’Amore che vi chiama! Questo piccolo seme che custodite ha in sé una forza immensa, siete possessori di uno spicciolo che nella città di Dio vale tutte le ricchezze del mondo! È un seme che da vita e felicità e possiede una grande forza! Perciò custoditelo, lasciate crescere quel seme, l’albero più grande di tutti, sotto il quale tanti troveranno rifugio!” (citazioni di Amedeo Cencini)